Tuffo a Cala Sabina 30 ml

29.00

Alloro, Elicriso, Ginepro, Rosmarino

Eau de Toilette a base di veri oli essenziali della Sardegna

Spumeggiante, distinto e fiero.

Una brezza marina, tonica e nitida, che concentra in sé tutte le essenze selvatiche della baia sarda che l’ha ispirata. Dalla protezione del Ginepro al calore dell’Alloro, dal colore dell’Artemisia alla voglia di vivere dell’Elicriso e alla forza del Rosmarino selvatico: una composizione di oli essenziali ariosa e vivificante.

Aromaterapia

Tuffo a Cala Sabina nasce da una ricerca botanica svolta nella Macchia Mediterranea sarda e ne racchiude l’essenza. Al suo interno, gli oli essenziali delle piante spontanee che qui crescono, nutrite dal sole e sferzate dal vento. La Sardegna è una terra molto particolare dal punto di vista botanico, dove prosperano specie particolarmente resistenti, che ci regalano la propria forza. Di seguito, gli usi e le tradizioni popolari a queste riferite.

ROSMARINO
Rosmarinus Officinalis
Una pianta governata dal Sole, di fondamentale importanza per tutti i popoli del Mediterraneo fin dall’antichità. Era utilizzato già dagli Egizi -così come da Greci e Romani- che lo consideravano un potente simbolo di rinascita e immortalità. “Il suo profumo bruciante, salino, fortificante della coscienza, confortante, ha in sé qualcosa che ricorda la solennità dell’incenso”, veniva infatti bruciato a scopo purificatorio durante i riti sacri. Era anche associato all’amore coniugale, in quanto portatore di fedeltà, felicità e sincerità. Indispensabile per gli studiosi, il suo profumo contribuisce alla concentrazione e allo sviluppo delle doti mnemoniche.

ELICRISO
Helicrysum italicum
Una leggenda sarda narra di una madre che, disperata per la salute dei figli, sognò la Vergine Maria che puliva la stanza di questi con una scopa di Elicriso. Fu con tisane ricavate dalla pianta che infine li curò. L’Elicriso, che prende il nome dal Sole e dall’oro, è conosciuto anche come “l’immortale”: sopravvive alle condizioni più estreme, anche se reciso non cambia colore né odore. Il suo profumo dona una voglia di vivere che supera ogni difficoltà.

ALLORO
Laurus Nobilis
Dalle foglie viene estratto un olio essenziale dall’aroma caldo, intenso e speziato che tonifica l’organismo e la mente. Per gli Antichi era l’albero consacrato al Sole-Apollo, simbolo della mente ispirata dalla sapienza divina. Con le fronde si coronavano il capo di eroi, geni e saggi. Dona consapevolezza, dignità e sicurezza: è il profumo della vittoria. Accresce la capacità di prendere decisioni importanti, si rivela quindi ideale per chi ricopre alte cariche.

GINEPRO
Juniperus communis
Come molte piante sarde, che cercano in se stesse la forza per adattarsi al clima e al territorio, il Ginepro è una pianta carica di significati profondi. La sua forza è confermata, ad esempio, dal fatto che il suo legno non sia attaccato dai tarli. Il suo nome greco aekèuthis, da arkèo, ovvero “allontanare”, ne racconta la natura: il Ginepro allontana il nemico, le malattie, i serpenti, ma ancora prima allontana i malefici. Nella tradizione cristiana si narra che la Sacra Famiglia fu nascosta ai soldati di Erode da un albero di Ginepro e che il legno della croce appartenesse a questa pianta. L’olio essenziale, estratto dalle bacche, ha un profumo fresco, fruttato e balsamico, è un concentrato di forze vitali. Svolge un’azione rigenerante sulla mente, favorisce la preghiera e il raccoglimento. Da vaporizzare sulla testa quando si è sotto stress o dopo incontri spiacevoli.

Segnature planetarie:
Limone: Sole
Alloro: Sole – Giove
Rosmarino: Sole
Elicriso: Sole
Cisto: Sole
Ginepro: Saturno